V. CASINO DELLE MUSE

Frequentare il mondo maschile dei cantieri artistici, tanto gli atelier quanto i ponteggi per la creazione degli affreschi, era, al tempo, inappropriato se non proprio moralmente inaccettabile per una giovane donna.

Oggi è data per certa la partecipazione di Artemisia, allora diciasettenne, alla produzione del lavoro del padre e di Agostino Tassi per il Concerto musicale con Apollo e le Muse sulle volte del Casino delle Muse nel giardino del palazzo romano di Scipione Borghese, nel 1611.

 

 

Giovanni Battista FONTANA (ca. 1571 – ca. 1630)
Sonata Settima a doi violini (Sonate a 1. 2. 3. , Venezia, Bartolomeo Magni, 1641)

 

 

back